Cittadinanza digitale e cyberbullismo

Il Ministero dell’Istruzione in collaborazione con Medtronic Italia e l’Università degli Studi di Milano – CSRO propone alle istituzioni scolastiche secondarie di primo e secondo grado “A Tutta Vita!”, un progetto di educazione digitaleper promuovere, tra gli adolescenti, comportamenti volti a migliorare la salute e a ridurre patologie croniche e dipendenze, contribuendo così al raggiungimento di uno stile di vita sempre più sano“.

I docenti interessati possono reperire sulla piattaforma online materiale multimediale interattivo da utilizzare sia per lezioni in presenza che a distanza; inoltre è scaricabile un e-book dedicato alle famiglie che desiderano collaborare con la scuola per raggiungere gli obiettivi del progetto.

Gli argomenti trattati sono:
– l’importanza di una sana alimentazione;
– le dipendenze da sostanze;
– le dipendenze dalla tecnologia 3.0

Per partecipare al progetto è necessaria la registrazione (riservata a DS e docenti) gratuita alla piattaforma

E’ previsto anche un torneo interscolastico a quiz online tra le classi partecipanti a partire dal 1° febbraio 2021 fino al 1° aprile 2021. La classe vincitrice riceverà un premio costituito da materiale tecnologico per la scuola.

Per saperne di più

Il quadro DigCompEdu riflette gli sforzi condotti a livello internazionale per catturare e definire le competenze digitali specifiche dei docenti e dei formatori. Lo scopo è quello di fornire un quadro di riferimento a coloro che operano nel settore educativo e dell’alta formazione e sono incaricati di sviluppare modelli di competenza digitale, ad esempio i decisori politici degli Stati Membri, le autorità regionali/locali, le organizzazioni educative, le istituzioni (pubbliche o private) che erogano servizi di formazione e crescita professionale. Il quadro DigCompEdu si rivolge, in particolare, ai docenti e ai formatori di tutti gli ordini e gradi di istruzione (inclusa l’Università e l’educazione degli adulti) e della formazione professionale, compresi i contesti non-formali e i percorsi di educazione speciale e di istruzione inclusiva.[1]

Il quadro DigCompEdu è stato utilizzato dall’EU Science Hub della Commissione Europea come base per la creazione del questionario di autovalutazione DigCompEdu Check-In, uno strumento di autoriflessione per docenti e formatori per individuare le proprie competenze digitali in campo didattico. Il questionario dedicato agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie è attualmente in fase di pre-test ed è composto da un’introduzione, 6 Aree di riferimento del DigComEdu e una parte conclusiva; in totale sono 22 domande così ripartite nelle 6 Aree:

  –  Area 1: Coinvolgimento e Valorizzazione Professionale (4 Quesiti)

  –  Area 2: Risorse Digitali (3 Quesiti)

  –  Area 3: Pratiche di Insegnamento e Apprendimento (4 Quesiti)

  –  Area 4: Valutazione dell’Apprendimento (3 Quesiti)

  –  Area 5: Valorizzazione delle Potenzialità degli Studenti (3 Quesiti)

  –  Area 6: Favorire lo Sviluppo delle Competenze Digitali degli Studenti (5 Quesiti)

Il punteggio complessivo ottenuto al termine del questionario indica il proprio Livello di Competenza Digitale:

A1: Novizio
A2: Esploratore
B1: Sperimentatore
B2: Esperto
C1: Leader
C2: Pioniere

Per saperne di più (DigCompEdu in italiano)

[1] Da Bocconi, S., Earp, J., and Panesi S. (2018). DigCompEdu. Il quadro di riferimento europeo sulle competenze digitali dei docenti. Istituto per le Tecnologie Didattiche, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

L’Équipe Formativa Territoriale si occupa anche di Cittadinanza Digitale, insieme di diritti, doveri, pratiche e strumenti che, grazie al supporto di una serie di servizi, mira a far interagire, responsabilizzare e migliorare il rapporto tra cittadini, imprese e pubblica amministrazione, tramite le tecnologie digitali.

L’Équipe non intende sostituirsi alle note realtà istituzionali già presenti, ma vuole essere, attraverso le proprie specifiche conoscenze e attitudini, una fonte di ispirazione e supporto, di accompagnamento e affiancamento nella progettazione e nella realizzazione di percorsi di Cittadinanza Digitale attiva negli Istituti Scolastici della Lombardia.

Anche per quanto riguarda il cyberbullismo, le dipendenze legate all’uso della rete e le ludopatie, l’Équipe non si sovrappone alle figure che se ne occupano e che promuovono il benessere digitale e non, ma è disponibile a creare esperienze in sinergia con le figure istituzionali, in modo da sviluppare l’educazione degli studenti e dei giovani in una dimensione unitaria, completa e interconnessa.

Alcuni dei principali temi che, in vari modi, entrano a far parte della specificità digitale della Cittadinanza e che hanno forti interconnessioni nella cura del bene comune e nell’educazione ai valori della cittadinanza in generale sono:

    • la sicurezza online, il cyberbullismo e i rischi della rete
      • i rischi per la sicurezza in rete
      • il cyberbullismo
      • le regole della comunicazione e del comportamento nel web
      • la media education (potenzialità e rischi degli strumenti usati)
      • la netiquette e il peso delle parole
    • l’identità digitale, la privacy e la web reputation
      • la privacy ai tempi di Internet
      • dati personali e dati sensibili
      • la tutela della privacy a scuola
    • il copyright e l’informazione in rete
      • rispettare il copyright
      • utilizzare risorse autentiche
      • Creative Commons
    • Open Data, Big Data, Open Government Data (Data Science e Data Journalism)
        • favorire trasparenza, partecipazione e collaborazione nella co-progettazione e nel monitoraggio delle politiche pubbliche
        • sviluppare attività laboratoriali per la raccolta, il trattamento e la presentazione dei dati, anche in collaborazione con enti territoriali (STEAM)
        • Data Science per l’orientamento scolastico.